D. Luci e ombre nell'amichevole con il Bastia Volley

03-09-2018

La Trevi Volley proseguendo nel suo programma di amichevoli precampionato riceve la visita del Bastia Volley, già affrontato alcuni giorni fà al Palagiontella. Pronti via all'insegna dell'equilibrio fino a che le ospiti nella parte centrale del parziale allungano fino a portarsi sul 19-14 in loro favore a questo punto la Trevi Volley reagisce da par suo non solo recuperando tutto lo svantaggio ma addirittura portandosi a sua volta in vantaggio:21-20 ma sul più bello alcune ingenuità di troppo commesse da parte delle Biancoblù consegnano il set alle proprie avversarie: 23-25. Secondo set che vede uno svolgimento molto simile al precedente a differenza che questa volta al solito break del Bastia le padroni di casa non riescono ad opporsi in nessun modo: 17-25. Terzo ed ultimo set dove i due tecnici mutano profondamente i propri sestetti come accade sempre in questi casi per vedere all'opera tutte le componenti della rosa, alla fine ad avere la meglio questa volta sono le ragazze del mister Berrettoni: 25-19. Da ciò che abbiamo potuto vedere il Bastia è apparso una squadra un pochino più avanti come amalgama e meglio disposte in difesa, con questo non vogliamo dire che le nostre atlete abbiano giocato male solamente sono apparse meno in palla rispetto alle altre amichevoli disputate forse anche come detto alla fine dallo stesso preparatore atletico Perugini stanno risentendo del carico di lavoro svolto in palestra in questi ultimi giorni, comunque sia siamo certi che si faranno trovare pronte per l'inizio del Campionato.

Trevi Volley - Bastia Volley 1-2 23-25 17-25 25-19

Bastia Volley: Buini , Babarelli 1, Brunori 9, Alessandretti L, Allegrucci, Buzzavi 11, Ercolanoni , Busti 1, Bergamasco 2, De Nigris, Tabai 8, Mancinelli L, Piccinini 1, Brunacci 6, Allenatore Fabrizio Raspa

Trevi Volley: Santini L, Capocciuti 8, Tulli Alessia 6, Bosi 2, Bozzi 6, Pioli, Raspa 1, Natalini 9, Sirci 3, Roncetti 3, Tulli Giulia 5, Caraboni 9 Allenatore Fabio Berrettoni Secondo Giorgi Stefano.