B1. Approfittiamo della sosta del campionato, per fare il punto sulla prima metà della stagione.

25-01-2019

Sarà una settimana senza campionato per la Lucky Wind Trevi, anche se le biancoazzurre scenderanno comunque in campo ad Ostia Lido mercoledì 30 gennaio per un'amichevole contro l'Acqua & Sapone, compagine che milita nel campionato Nazionale di Serie A2.
Arriva infatti la consueta pausa prevista tra la fine del girone di andata e l'inizio di quello di ritorno. E proprio al giro di boa in casa trevana si inizia a fare un piccolo bilancio per quel che concerne questa prima parte di stagione. La Lucky Wind ha chiuso il proprio girone di andata al sesto posto con 24 punti in classifica frutto di otto vittorie e cinque sconfitte, quattro delle quali lontano dal PalaGallinella. Due delle quattro sconfitte vengono dalla Toscana (Montespertoli prima, Empoli poi) regione davvero indigesta per le ragazze di Coach Sperandio. La terza sconfitta è stata subita a Montale, squadra che attualmente occupa il secondo posto in classifica e che annovera tra le proprie fila l'italo-cubana Tay Aguero. La quarta è ultima sconfitta esterna, anche a livello temporale, resta tra i confini regionali contro quel San Giustino che da qualche tempo a questa parte da molto filo da torcere alle ragazze trevane. Diverso il percorso effettuato in casa. Il PalaGallinella, fino ad ora, è stato un vero e proprio fortino per le biancblu uscite sconfitte solamente una volta (1-3 contro la capolista Macerata) disputando allo stesso tempo un buonissimo match. Le aspettative di inizio stagione sono confermate, con la squadra che staziona sin da inizio campionato per la lotta a quei posti che valgono un posto ai playoff, così come conferma Mister Sperandio: "Il bilancio del girone di andata è senz’altro positivo. Siamo perfettamente in linea con gli obiettivi di inizio stagione che erano quelli di stazionare nella parte alta della classifica. La squadra sta lavorando con grande entusiasmo e con serenità. E’ un gruppo dal grande spessore tecnico e umano con il quale è un piacere lavorare in palestra e che sta crescendo molto. Tutto questo ci fa ben sperare per migliorare ancora il nostro cammino nel girone di ritorno e toglierci altre grandi soddisfazioni. Dobbiamo crescere dal punto di vista della continuità e del rendimento in trasferta. Fuori casa, in qualche occasione, per fortuna poche, non abbiamo brillato. A Trevi invece, anche nell’unica sconfitta subita contro la capolista Macerata, abbiamo sempre offerto una buona prestazione. Il merito va anche al nostro pubblico più affezionato, che ha ricominciato a sostenerci a gran voce in questa stagione riempiendo di nuovo gli spalti del PalaGallinella."