U18. A Città di Castello la Sava Energia soffre ma riesce a fare cinque su cinque

29-11-2018

Altro scontro diretto e altra vittoria per la Sava Energia Trevi di Under 18. Ma questa volta ci sono volute più di due ore (centotrentacinque minuti per l’esattezza) alle ragazze di Sperandio per avere la meglio su una coriacea Città Di Castello. Avanti due a zero le ospiti non riescono a contenere l’onda d’urto delle altotiberine che, nel terzo e nel quarto parziale, mettono più volte in difficoltà le biancoazzurre, soprattutto dalla linea dei nove metri. Oltre ad una serie di errori che le ragazze di Sperandio sono solite non commettere. Primo parziale con Di Arcangelo-Stella sulla diagonale principale, Sirci e Montanari in posto quattro, Natalini e Tulli al Centro con Sabbatini Libero. Il set scivola via senza particolari problemi, con le ospiti che allungano subito (9-19) e concludono con un eloquente 12-25. Il secondo periodo di gioco è sulla stessa falsariga del precedente con la Sava Energia Trevi subito a prendere il largo (8-13). Le padrone di casa non reagiscono e neanche gli stop al gioco di Coach Brighigna riescono a cambiare la situazione (14-20). Set che vola via senza ulteriori sussurri e la Sava Energia Trevi si porta meritatamente sullo zero a due (22-25). Il terzo parziale inizia sul filo dell’equilibrio, con le padrone di casa che sembrano aver trovato un certo equilibrio. E sono proprio le biancorosse a dare il primo strappo decisivo (13-10). Lo strappo è duro e forte e le ragazze di Mister Sperandio (che prova a fermare il tempo per provare a spronare le sue) sembrano accusare il colpo (17-10). La reazione effettivamente è sterile, e le locali accorciano le distanze senza problemi (25-16). Il quarto set è l’emblema di quanto in una partita può succedere di tutto ed il contrario di tutto. Sono subito le biancoazzurre a scavare il solco (5-9), ma le ragazze di Brighigna non si lasciano minimamente sorprendere e prima impattano, poi operano il sorpasso (16-15). Da quel momento sono proprio le padrone di casa a dare l’idea di poter avere il parziale in pugno (23-21). Ma le ospiti hanno sette vite come i gatti e agguantano il 24-24. Da quel momento errori buone giocate la fanno da padrone, fino a che le padrone di casa non riescono a trovare il guizzo decisivo e a pareggiare i conti (30-28). Come un’animale ferito le ospiti iniziano al tie break senza lasciare il tempo alle avversarie di ragionare (1-5) e vanno al cambio di campo aumentando anche il gap (3-8). Il resto è normale amministrazione, con le ragazze di Sperandio che viaggiano dirette vero la vittoria (8-15). Una vittoria sudata, contro un avversario che, a parte i primi due parziali, ha dimostrato di essere una buona squadra, condita da ottime individualità e sicuramente dirà la sua fino alla fine. Sempre vetta della classifica per la Sava Energia Trevi che con l questa cala il pokerissimo di vittorie (questa la prima da due punti) in altrettante partite giocate. Nella prossima giornata la Sava Energia Trevi osserverà un turno di riposo per poi riprendere il proprio cammino martedì 11 dicembre, alle ore 17, a Perugia.

 Pallavolo Città Di Castello – Sava Energia Trevi 2-3 (12-25, 18-25, 25-16, 30-28, 8-15)

 Pallavolo Città Di Castello: Fiorini 24, Giunti 18, Rossi 9, Montacci 6, Osakwe 5, Panzarola 1, Coltrioli 1, Massetti (L), Barzotti, Biagioni, Lucaccioni. All. Brighigna

Sava Energia Trevi: Stella 23, Di Arcangelo 13, Montanari 10, Sirci 7, Natalini 5, Tulli 5, Sabbatini (L1), Bosi, Roncetti, Pioli G, Pioli R, Santini (L2). All. Gianpaolo Sperandio