B1. La Lucky Wind lotta, ma alla fine la spunta Macerata 1-3

24-11-2018

Lucky Wind Trevi-Roana CBF HR Macerata 1-3 (19-25, 25-22, 18-25, 25-27)

Lucky Wind Trevi: Di Arcangelo 3, Della Giovampaola, Tiberi 4, Monaci, Ciancio (L), Roani 11, Capezzali 23, Cruciani 12, Sabbatini, Cappelli 10, Casareale 1. all. Gian nPaolo Sperandio 2° all. Albino Bosi

Roana CBF HR MAcerata: Pomili 10, Armellini, Spitoni, Gobbi 14, Partenio, Patrassi, Grilli, Costagli 1, Peretti 12, Rita 14, Zannini (L), Malavolta, Di Marino 11, Barbolini 12. all. Luca Paniconi, 2° all. Michele Carancini

Lotta, ma non riesce a mettere punti nel cassetto la Lucky Wind Trevi. Contro la Roana Macerata le ragazze di Mister Sperandio combattono fino all'ultimo punto, ma incappano nella seconda sconfitta consecutiva. Manca di fortuna e di cinismo la compagine trevana al cospetto di una Roana che invece si dimostra più cinica e fortunata nei momenti topici dell'incontro, specialmente nel quarto parziale, finito ai vantaggi e che avrebbe potuto portare le padrone di casa al tie break. Sperandio si affida al sestetto delle ultime apparizioni, con Monaci-Capezzali sulla diagonale Palleggiatore-Opposto, Roani e Cappelli a martellare da posto quattro, Cruciani e Tiberi al Centro con Ciancio Libero. Sono subito le ospiti a partire forte, mettendo in difficoltà le biancoazzurre (4-8). La reazione delle padrone di casa è sterile e le marchigiane ne approfittano per aumentare il gap (14-21). Di lì alla fine poco cambia con le ragazze di Mister Paniconi che controllano agevolmente e conquistano il punto dello zero a uno (19-25). Il secondo periodo di gioco vede il cambio in regia con Di Arcangelo che prende il posto di Monaci, ma la musica sembra cambiare poco (3-8). La reazione delle ragazze di Sperandio, però, porta piano piano a rintuzzare punto su punto fino ad operare il sorpasso (15-14).  Le vento-fortunate non cadono in distrazione e riescono ad impattare poco prima del filo di lana (25-22). Non cambiano le interpreti nel terzo set e come nel primo sono le ospiti a partire di nuovo forte (4-8). Le padrone di casa provano a rimanere attaccate (13-16), ma le ragazze della Roana ribattono colpo su colpo (18-21). Un parziale di zero a quattro portà il parziale di nuovo verso Macerata (18-25).
Anche il quarto periodo di gioco parte con le ospiti sempre con la testa avanti (5-8). Le ragazze di Paniconi sembrano avere il controllo della situazione (13-16) e neanche i time out della panchina di casa sembrano cambiare la situazione (17-21). Un improvviso ed orgoglioso colpo di reni delle ragazze di Sperandio, però, cambia le carte in tavola e quando tutto sembra perduto le padrone di casa pareggiano sul 24-24.
Nessuna delle due squadre vuole perdere, le ragazze di Sperandio vogliono giocarsi tutto al quinto, le ragazze di Macerata vogliono i tre punti.
Dopo una serie di batti e ribatti è la Di Marino, con una fast, a chiudere set ed incontro. Un pizzico di malizia e di fortuna in più, forse, avrebbe fatto raccontare un finale di partita diverso. Prossimo appuntamento sabato 1 Dicembre a Lucca, in un altro incontro che si preannuncia infuocato.

Clicca qui per la fotogallery della partita